Partner

Aderiscono alla campagna

Comune Borgo San Dalmazzo

Piemonte

Il Comune di Borgo San Dalmazzo è attivo da anni col centro aggregativo giovanile. Da qualche mese abbiamo attrezzato un nuovo locale da destinare a questo uso. Parallelamente portiamo avanti l’educativa di strada, il doposcuola e un laboratorio di espressività e racconto di sé, destinato agli adolescenti.

Comune di Bolano

Liguria

Il comune di Bolano ha promosso il protagonismo dei suoi giovani attraverso i progetti “giovani al centro” e “polis per i giovani” finalizzati al monitoraggio dei bisogni dei giovani, iniziative di aggregazione, avvicinamento al mondo del volontariato e creazione di spazi dedicati ai giovani

Comune di Fuscaldo

Calabria

COMUNE di Putignano

Puglia

Aderire alla compagna “Non sono Emergenza” significa favorire la conoscenza del disagio degli adolescenti al fine di realizzare ulteriori azioni di supporto e sostegno. Sul territorio, dal 2016, viene realizzato il progetto BES con interventi volti ad approfondire i bisogni educativi dei minori e adolescenti attraverso un’analisi dei bisogni legati alle tematiche del disagio minorile. Tra le azioni realizzate vi sono: Gruppi di social skills, sportello sociale scolastico, laboratori sui diritti.

Comune di Rivoli

Piemonte

Favorire uno sviluppo di comunità per il benessere dei giovani. Per essere loro vicini come comunità locale, rafforzare i fattori di accoglienza protezione, relazione, sostegno. Per intercettare nel contempo tutti i soggetti con cui interagiscono e con cui stringono legami: la scuola, la famiglia e gli amici Rivoli ha negli anni progettato per il protagonismo giovanile.

Comune di Squillace

Calabria

Il nostro comune mira a promuovere azioni per l’inclusione dei giovani nella vita politica e associativa della realtà in cui vivono attraverso incontri e dibattiti per creare un’unione intergenerazionale che possa renderli parte attiva della comunità, ascoltando le loro proposte e dando supporto alla realizzazione delle loro idee. Di concerto con l’assessorato alle politiche giovanili, si pensa di istituire un consulta dei giovani e seminari interattivi per gli adolescenti.

Comune di Stalettì

Calabria

L’azione amministrativa del nostro Comune, in relazione alle politiche giovanili, mira ad incoraggiare la partecipazione dei giovani alla vita democratica. Il 29 maggio si è tenuto un incontro con i ragazzi del nostro istituto scolastico sul tema del bullismo; il 3 giugno si è tenuto un primo incontro per l’avvio del “Consiglio Comunale dei ragazzi”. Verranno predisposti progetti educativi, di prevenzione ed  iniziative volte alla sensibilizzazione degli alunni a “tutela del prossimo”.

Consorzio socio assistenziale del Cuneese

Piemonte

Siamo un ente gestore dei servizi socio assistenziali e assistiamo quotidianamente al disagio crescente dei nostri ragazzi. Siamo preoccupati della limitatezza delle nostre risorse per supportarli prima che il loro disagio prenda il sopravvento e crediamo che la società debba aiutare i ragazzi a crescere, senza colpevolizzarli, offrendo spazi a loro misura, capaci di ascoltarli e capirli.

Distretto socio-assistenziale A

Lazio

Contrastare il disagio giovanile è uno dei principali obiettivi del nostro distretto. Abbiamo avviato un’indagine conoscitiva sulle aspettative e sui desideri dei ragazzi del territorio, per disegnare un futuro sociale che rispecchi le loro aspettative, attraverso la somministrazione del questionario “La Città che vorrei” nelle scuole di Alatri (comune capofila, pilota dell’esplorazione). Qui si è tenuta anche la prima Youth Conference locale nell’ambito della sperimentazione Care Leavers.

Progetto TiAscolto

Veneto


Vuoi aderire alla campagna?

Il tema del disagio degli adolescenti riguarda tutti, non solo i ragazzi, le ragazze e le loro famiglie.

Riguarda la scuola e il settore della formazione, le fondazioni e il terzo settore, le istituzioni e gli enti locali, il mondo della cultura, dello sport e dell’informazione, il mondo economico e delle imprese. Aderire vuol dire condividere l’urgenza e anche testimoniare, prendere consapevolezza di far parte di una comunità che educa i giovani e li ascolta, che impara anche da loro. Le organizzazioni che aderiscono compariranno tra i Partner della campagna, qui sul sito.

Regione della Sede
Social
Indicare uno o più opzioni

Fateci sapere perché aderite alla campagna, perché è importante per la vostra organizzazione/ente favorire la conoscenza sul disagio degli adolescenti e promuovere il protagonismo delle nuove generazioni. Segnalate una vostra iniziativa o azione sul tema, passata, presente o in programmazione. Il vostro messaggio comparirà sul sito.

A questo link trovate alcuni suggerimenti su come condividere la campagna

Referente
Inserire un indirizzo email possibilmente istituzionale. Email necessaria per validare l'adesione.